martedì 26 febbraio 2013

Spiedini piccanti di pollo con tzatziki

Qualche settimana siamo stati (io e la mia dolce metà) ad un compleanno di un'amica in un ristorante greco a Pisa. C'eravamo già stati, ma siccome non è propriamente economico ci andiamo raramente.. mooolto raramente. Dopo aver bevuto i successivi giorni come se non ci fosse un domani (devo aver esagerato con la feta) sono andata al supermercato a far la spesa e nel banco dei formaggi freschi ho visto questo tzatziki già pronto e l'ho comprato.
Dilemma! Cosa ci faccio con il tzatziki che ho comprato??? google mi è venuto in aiuto e tra i primissimi risultati ho trovato la risposta alla mia domanda.. ho scelto questa ricetta nella sezione Cucina del Corriere della Sera  ---> perfetta per una come me che adora il pollo.

Rispetto alla ricetta del sito non ho preparato il tzatziki perché l'ho acquistato pronto (ma dev'essere semplicissimo farlo... infatti la prossima volta voglio provarci per sentire la differenza) e non abbiamo acquistato 2 petti di pollo, ma il petto tagliato a fette quindi era sicuramente meno come peso.

Ah! nel sito c'è scritto che la ricetta è per 4 persone... evidentemente 4 persone diverse da me e la mia dolce metà perché noi l'abbiamo mangiato in due. Ok che abbiamo mangiato solo quello e nient'altro (sono venuti quattro spiedini a testa) e non erano due petti di pollo, ma secondo me è inteso per 4 persone non come un secondo, ma come un antipasto! ^_^



Ingredienti
(mia versione)

4 fette di petto di pollo
150 gr di salsa tzatziki
1 pizzico di peperoncino in polvere
q.b. olio extravergine di oliva
q.b. sale





Sciacquate velocemente i petti di pollo sotto l’acqua corrente, asciugateli tamponandoli con carta assorbente da cucina e riduceteli prima in filetti, poi a bocconcini. 

- disponete la carne in una terrina e irroratela con una marinata ottenuta emulsionando in una ciotola qualche cucchiaio di olio con il sale e il peperoncino.

- coprite con pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

- trascorso il tempo di marinatura, scolate i bocconcini di pollo conservando la marinata e infilzateli sugli spiedini di legno.

- cuoceteli su una griglia molto calda per 10 minuti, rigirandoli spesso e bagnandoli con la marinata al peperoncino.

- disponete gli spiedini ben caldi su un piatto da portata e portateli subito in tavola, servendo a parte lo tzatziki.


---------------------------------

Nel caso vogliate preparare anche la salsa tzatziki vi serviranno : 1 cetriolo e 200gr di yogurt greco

Mentre la carne è a marinare nel frigorifero, lavate il cetriolo, sbucciatelo con un rigalimoni e, conservandone qualche fettina per la decorazione, passate il resto nel mixer. 

Trasferite la purea ottenuta in un colino, salate e lasciate riposare per 30 minuti, in modo da eliminare l’acqua di vegetazione.

Versate in una ciotola la polpa di cetriolo e aggiungete lo yogurt e gli spicchi di aglio sbucciati e spremuti con l’apposito attrezzo. 

Regolate di sale e amalgamate con cura per legare la salsa, quindi guarnite con le fettine di cetriolo.


----------------------------------

Se vi piace il pollo e volete accompagnarlo con una salsina fresca, mangiandolo in un modo un pò diverso dal solito pollo alla piastra, questa ricetta è l'ideale... anche perché, tempo di marinatura a parte, è veloce da preparare!



giovedì 21 febbraio 2013

Torta soffice yogurt e nocciole

Volevo fare la "torta dei 7 vasetti" e aggiungerci le mele per renderla un pò più gustosa.. poi il guastafeste di mio fratello ha iniziato a brontolare sulle mele e si è offerto di aprire fare a botte con le nocciole e tritarmele.
Alla fine ho fatto una torta con 7 vasetti che non è LA torta dei 7 vasetti e ho messo all'interno tante nocciole tritate grossolanamente... è davvero  b u o n i s s i m a  ! ! !




Ingredienti
(tortiera da 26cm)
usare il vasetto dello yogurt come dosatore

3 vasetti di farina 00 Molino Chiavazza
1 vasetto di zucchero semolato
1 vasetto di olio di semi di arachide
2 vasetti di yogurt bianco
1 bustina di lievito per dolci S.Martino
2 uova
q.b. nocciole tritate






- Con l'aiuto della fruste elettriche montare le uova con lo zucchero semolato fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

- Aggiungere a cucchiaiate i due vasetti di yogurt e mescolare delicatamente fino ad amalgamare il tutto.

- Incorporare la farina e il lievito setacciati e mescolare aggiungendo gradatamente l'olio di semi fino ad ottenere una composto cremoso ed omogeneo.

- Unire il pizzico di sale e le nocciole tritate grossolanamente... dare una rapida mescolata.

- Versare l'impasto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata.

- Cuocere nel forno caldo ventilato a 180° per circa 40 minuti... fare la prova stecchino!



giovedì 14 febbraio 2013

Chiacchere

Bugie.. cenci.. struffoli.. chiacchere.. cioffe.. crostoli.. cunchiell'.. fiocchetti.. frappe.. galàni.. gale.. guanti.. grostoli.. intrigoni.. lattughe.. maraviglias.. rosoni.. saltasù.. sfrappe.. sprelle.. risòle.. stracci.. lasagne.. pampuglie.. manzole.. garrulitas.. donzelle.. grostoi...... voi come le chiamate?

Nella mia città (La Spezia) si chiamano STRACCI, ma in toscana dove studio CHIACCHIERE o CENCI..

... beh... chiamiamole un pò come vogliamo, resta il fatto che sono sempre buonissime e non si smetterebbe mai mai mai di mangiarle...



Ingredienti :

70 gr di zucchero semolato
30 gr di burro
2 uova
15 ml di grappa
5 gr di lievito in polvere
1/2 bustina di vanillina
scorza di mezzo limone
un pizzico di sale

q.b. zucchero a velo S.Martino
q.b. olio di semi di arachide per friggere




- Impastare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Io ho messo tutto nella planetaria, ma ovviamente si può far benissimo anche a mano : mescolare la farina con lievito, lo zucchero, la vanillina, il pizzico di sale e la scorza di limone e formare la fontana.
Iniziare ad amalgamare l'impasto con i liquidi versando le uova e la grappa al centro della fontana e aggiungere poi il burro tagliato a pezzetti.

- Mettere l'impasto a riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

- Stendere l'impasto su un piano di lavoro ben infarinato. Scegliere se stendere la pasta ottenuta con un mattarello o la macchina apposita... in ogni caso dovrete renderla sottilissima!

- Con una rotella tagliapasta create le vostre chiacchere della forma che preferite.. rettangoli.. rombi.. quadrati..

- Scaldate in una padella abbondate olio di semi. Per verificare se l'olio ha raggiunto la temperatura ideale per friggere immergetevi uno stuzzicadenti o un pezzetto di pasta avanzato... se compaiono delle bollicine tutte intorno vuol dire che è pronto!

- Immergervi le chiacchere e a fuoco vivo farle cuocere per circa 1 minuto per lato.. dovranno avere un bel colore dorato, ma non essere troppo scure.

- Via via che si tolgono dal fuoco mettere le chiacchere a scolare su un piatto con carta assorbente per asciugare bene l'olio in eccesso.

- Una volta fredde annegare ricoprire le chiacchiere con abbondante zucchero a velo!




Mi sono venute un pò troppo spesse (dovevo stenderle molto di più ma era la prima volta).. "biscottose" per i miei gusti.. quindi con IMMENSO DISPIACERE devo assolutamente rifarle e mi sa tanto che proverò la ricetta di Montersino.......





lunedì 11 febbraio 2013

Cupcake lamponi e vaniglia

Ok.. lo confesso.. io sono diventata una di quelle che quando va in giro ed è lì lì per comprare un dolce storce il naso, non si fida e in cuor suo pensa "è più genuino se me lo faccio io che almeno so cosa ci metto" tranne i rari casi in cui la qualità di un prodotto è ben visibile, anche se non è sempre così e a volte i dolci hanno solo un ottimo aspetto.
Dopo questo sproloquio introduttivo arriviamo al dunque... queste bellissime e super rosa cupcake l'ho fatte con un preparato!!!   ---  S C A N D A L O ---
Sarà una blasfemia eh.. ma preferisco usare un preparato nel quale non so assolutamente cosa ci mettono che comprare una pasta in una caffetteria che ha palesemente duemila difetti solo a guardarla! ^_^     VIVA LA SINCERITA'!


Questo preparato l'ho preso al Lidl (in fondo la foto della confezione) e l'ho pagato davvero davvero poco.. se non ricordo male era in offerta a meno di 2 euro.

Vado spesso a fare un giro al Lidl, quasi esclusivamente in cerca di "stranezze".. prodotti orientali.. americani.. stampi per dolci.. insomma, cose che solitamente non si trovano.
Quando ho visto questi preparati (ce n'erano tre tipi diversi) ovviamente non ho saputo resistere!!!

La marca è Belbake.. sono andata a cercarla su internet per vedere quali altri prodotti trattasse e invece ho scoperto che è un marchio Lidl, che ne è quindi l'unico rivenditore.




La confezione contiene tutto il necessario :
- preparato per l'impasto
- preparato per frosting aromatizzato al lampone
- scaglie di cioccolato bianco
- 12 pirottini rosa

bisogna aggiungere :
- 1 uovo - 100 ml di latte - 100 ml di olio vegetale per l'impasto
- 50 gr di burro - 200 gr di formaggio fresco per il frosting


Vi riporto le istruzioni per la preparazione dell'impasto... è davvero semplicissimo farli.

- Versare il preparato per l'impasto, l'uovo, l'olio ed il latte in una terrina e amalgamare il tutto con uno sbattitore elettrico, dapprima alla velocità minima, poi alla massima velocità per circa 2 minuti, finché diventa cremoso.

- Disporre i 12 pirottini per dolci sulla placca del forno (dovrebbero reggere anche così ma io li ho messi nella teglia per muffin).

- Con l'aiuto di due cucchiai distribuire la crema in modo uniforme all'interno degli stampini.

- Infornare nel ripiano mezzano del forno preriscaldato e cuocere nel forno ventilato a 160° per circa 25 minuti. Prima di estrarre dal forno, testare con uno stecchino se i dolcetti sono cotti all'interno.

- Terminata la cottura lasciar raffreddare su una griglia per dolci.



Preparazione della crema

- Mettere il formaggio fresco e il burro in una terrina capiente. Aggiungere il preparato per crema e montare con uno sbattitore elettrico dapprima alla velocità minima, poi alla massima potenza per circa 1 minuto.

- Spalmare la crema sui dolcetti con l'aiuto di 2 cucchiaini e lisciare la superficie con un coltello. In alternativa usare una tasca da pasticcere o siringa per dolci.

- Decorare la superficie dei dolcetti con le scaglie di cioccolato.

- Tenere in frigo fino al momento di servire.



Considerazioni finali? mi sono piaciuti davvero tanto.. l'impasto è molto soffice e delicato e il frosting non ha un sapore finto.

Ho avuto la riprova che i prodotti a marchio Belbake sono davvero ottimi e sono nettamente superiori agli equivalenti prodotti di un noto marchio "paradisiaco" senza considerare che costano molto molto meno... vi faccio qualche esempio di quello che ho provato :

- confezione di 20 fialette di aromi : 5 limone + 5 rum + 4 arancia + 3 mandorla + 3 burro/vaniglia... il tutto a 1,79 euro.. bastano davvero poche gocce per dare un aroma intenso.

- confezione di 100 gr di canditi e si può scegliere tra ciliegie, arancia, cedro, melone.. morbidi e super saporiti.... 0,49 euro.

- confezione con 2 bacche di vaniglia bourbon (ognuna nella sua fialetta) a 0,99 euro (!!!).. quando l'ho vista ero molto molto scettica perché solitamente nei supermercati le bacche di vaniglia hanno prezzi veramente folli, così ne ho presa una confezione per testarla.. arrivata a casa l'ho aperta : profumo delizioso.. morbidissima e carnosa. Risultato? ne ho prese altre 6 confezioni.

- confezione da 100 gr di scagliette/riccioli di cioccolato al latte, fondente e bianco (abbastanza raro da trovare) a 0,69 euro.

Vi siete resi conto dei prezzi? è proprio vero che a volte si paga solo ed esclusivamente la marca.

Ho fatto questo post perché volevo "pubblicizzare" questo marchio sia perché non mi capita spesso di essere così totalmente soddisfatta di una linea di prodotti e poi perché bisogna smettere di essere "nasini" (a volte io per prima) nei confronti dei discount.... ok non hanno sempre tutti prodotti di qualità, ma spesso ci sono cose davvero buone... basta avere un pochino di buon senso e un pò di voglia nel leggere gli ingredienti sulle confezioni... ah! ovviamente non mi ha pagato nessuno per fare pubblicità! ^_^


Voi avete mai provato i prodotti Belbake?
che ne pensate? vi ci trovate bene?
siete scettici riguardo alla qualità/prezzo?
fatemi sapere cosa ne pensate.





Ecco la confezione del preparato per cupcake




giovedì 7 febbraio 2013

Torta di peperoni e melanzane

E pensare che a me i peperoni nemmeno piacciono!

Cioè.. non è che non mi piacciono.. mi piacciono le cose che sanno di peperoni.. il sugo con i peperoni.. ma mangiarli così da soli proprio non mi vanno. L'altro giorno però avevo voglia di peperoni (??) e di melanzane così ho preparato questa gustosissima torta salata, che è piaciuta tantissimo anche a me, prendendo spunto da una scheda di un ricettario... OVVIAMENTE modificandola e aggiungendo cose qua e là.


Ingredienti

1 rotolo di pasta sfoglia rotonda
2 peperoni gialli
1 melanzana
1 cipolla
200 gr di fontina
5-6 cucchiai di sugo
q.b. peperoncino
q.b. sale
q.b. olio extravergine d'oliva




Premetto che 99 (facciamo anche 99,99) su 100 non ho scoperto un bel niente, ma per quanto mi riguarda questa grandissima (per me) scoperta l'ho fatta dopo che mia nonna mi chiedeva ripetutamente di aiutarla a pulire i peperoni mettendomene uno rovente in mano (dopo averlo tradizionalmente arrostito per facilitare lo "spellamento") e a me toccava stare secoli a bruciarmi i polpastrelli e spellare questo insidioso ortaggio che tanto.... alla fine.... non veniva mai perfettamente pulito!! -_-'
Quindi cos'ho fatto un bel giorno? Ho lavato il peperone.. ho tolto il picciolo.. l'ho aperto tagliandolo in grosse strisce e ho tolto da ognuna la parte bianca e i semi all'interno... poi ho afferrato un PELAPATATE e in pochissimi secondi minuti ho pulito un peperone intero togliendo bene tutta la pelle e soprattutto ho evitato di arrostirmi le dita... qundi....

- per prima cosa pulite i peperoni in questo modo e tagliatelo a cubetti... oppure se preferite scottatevi le dita e tagliatelo a cubetti! ^_^

- lavare la melanzana, tagliarla a fette di circa 1cm e poi a cubetti.

- tritare grossolanamente la cipolla e metterla in una padella antiaderente capiente ad appassire con un filo d'olio evo.

- quando la cipolla si sarà colorita aggiungere i peperoni e la melanzana precedentemente tagliati a cubetti ed aggiungere un abbondante filo d'olio evo.... salare e aggiungere il peperoncino.

- quando tutte le verdure saranno sufficientemente cotte aggiungere i cucchiai di sugo (se ce l'avete pronto) o un pò di passata di pomodoro.. o del concentrato.. o anche niente! Io l'ho messo per dare un pochino più di cremosità - colore - sapore al tutto. Se decidete di metterlo fate cuocere ancora qualche minuto.

- Stendere il rotolo di pasta sfoglia già pronta sopra una tortiera.

- Versare metà verdure nella tortiera e livellare.

- Cospargere la superficie metà con metà della fontina tagliata a pezzettini.

- Versare sopra la fontina l'altra metà delle verdure, livellare e cospargere nuovamente la superficie della torta con la restante fontina tagliata sempre a pezzetti.

- Abbassare i bordi della pasta sfoglia facendoli aderire bene al ripieno.

- Cuocere in forno caldo a 160° per circa 40 - 45 minuti.. o comunque fino a quando non vedrete la sfoglia croccante e dorata e la fontina ben sciolta.