mercoledì 21 novembre 2012

Hosomaki

La prima volta che ho mangiato sushi non mi ricordo a quando risale.. forse ad un paio d'anni fa.
Non so perché non mi era mai capitato di assaggiarlo.. beh.. fatto sta che da quel momento non ho più smesso, nonostante il prezzo abbastanza elevato di una sushi-cena al ristorante non mi permetta di mangiarlo tutte le volte che vorrei.

Avrò pensato mille volte che sarebbe stato moooolto bello poterselo fare in casa, con ingredienti sicuramente più freschi e scelti di quelli che ti danno al ristorante, ma non so perché tutte le volte c'era qualcosa che mi demotivava, forse il fatto che a primo impatto le cose necessarie al supermercato sembrano costare molto o forse il fatto che in casa basta dire la parola sushi e tutti iniziano a dire "bleah" .. "io non mangio pesce crudo" ... "oddio quelle alghe" ... ecc ecc... ma un giorno riuscirò a farglielo assaggiare, con il cibo cinese ci sono riuscita (giusto un paio di volte).

Grazie alla mia nuova coinquilina che ha lanciato l'idea (avendolo lei già preparato in passato) di fare una cena casalinga a base di sushi... ho realizzato i miei primi rotolini d'alga tutti home made.
Lei che è vegetariana si è occupata dei rotoli con l'avocado, invece io mi sono dedicata allo sfilettamento del pesce.

Tutte le volte che vado a mangiare sushi, mi metto lì e provo a ricordarmi tutte i vari tipi come si chiamano.. risultato? tutte le volte sono punto e a capo.
Quelli che abbiamo preparato noi dovrebbero essere gli HOSOMAKI perché all'interno contengono un solo ingrediente a differenze dei FUTOMAKI che contengono due-tre ripieni diversi.



Ingredienti :

Alghe nori
Riso per sushi
Avocado maturo
Filetto di tonno fresco
Filetto di salmone fresco


Condimenti :

salsa di soia
wasabi in pasta





Le foto non sono un granché perché come ho già detto forse altre volte... a Pisa vengono tutte sul giallo! Ho cercato di farle il meglio possibile per far capire bene tutti i vari passaggi.

- La prima cosa da fare, con almeno un'ora di anticipo, è cuocere il riso.
Noi abbiamo usato quello Arnaboldi ed era molto buono. Per prepararlo bisogna seguire le istruzioni presenti sulla confezione : "Versa in una casseruola (del diametro di circa 24-26 cm) 625 ml di acqua, e il riso. Copri la pentola e cuoci a fuoco medio fino a che l\'acqua non inizia a bollire. Quando bolle abbassa la fiamma e prosegui la cottura per 15 minuti fino a completo riassorbimento dell\'acqua. Mantieni sempre la pentola coperta durante la cottura del riso. A fine cottura puoi aggiungere, prima di toglierlo dal fuoco, 1 bicchierino di sakè per dare al riso un particolare profumo. Copri il riso con un panno e lascialo raffreddare quindi aggiungi 2 cucchiai di aceto e 2 cucchiaini di zucchero e mescolalo delicatamente. A questo punto la base di riso per il sushi è pronta."


- Sfilettare il pesce (noi abbiamo scelto tonno e salmone) e tagliarlo a striscioline larghe circa 1 cm e lunghe in base al pezzo che state tagliando.. tanto poi si potranno sovrapporre senza alcun problema. Se si usa l'avocado è meglio tagliarlo lì per lì quando si mette sul riso, altrimenti annerisce subito.



- A questo punto prendere un foglio di alga (anche in questo caso abbiamo scelto quelle Arnaboldi) e noterete subito che ci sono delle righe incise.. ecco... giratelo in modo che queste siano poi nel verso dell'arrotolamento, cioè orizzontalmente di fronte a voi.
Prendere con le mani inumidite un pochino di riso e "spalmarlo" sul foglio d'alga.. spalmarlo nel senso che dovrà essere ben distribuito e dovrà formare uno strato sottilissimo; ricordarsi che è necessario lasciare una striscia di alga di circa 1 cm libera dal riso... permetterà di sigillare il rotolo! Mettere sul lato opposto allo spazio lasciato vuoto pezzi dell'ingrediente scelto (tonno o salmone o avocado) per tutta la lunghezza dell'alga.

- Inumidirsi la punta delle dita ed iniziare ad arrotolare l'alga partendo da dove abbiamo messo il ripieno. E' importante stringere mentre si arrotola, così alla fine sarà tutto molto compatto e il taglio sarà semplicissimo.
Quando si arriva alla fine... inumidire bene bene la striscia d'alga libera dal riso e chiudere il rotolo.
Adagiare i rotoli su un piatto via via che si fanno, lasciando sotto la chiusura in modo che si sigillino ulteriormente.















- A questo punto non vi resta che prendere un rotolo e con un coltello ben affilato tagliarlo a fette spesse circa 3cm... considerate che per ogni foglio di alga dovrebbero venire 6 pezzi di hosomaki.

- Mettetere tutti gli hosomaki su un vassoio mescolando i colori.
Non dimenticarsi di riempire delle ciotoline con la salsa di soia e di mettere a disposizione della pasta wasabi per i più coraggiosi!




Spero di aver spiegato bene i vari passaggi... sembra che ci voglia esperienza e tanto tempo, ma in realtà è davvero semplice.

Per darvi un'idea del costo, noi abbiamo speso 20 euro (comprando tutto) sfamando 7 persone e mangiando solo questo per cena. Sono venuti fuori davvero tantissimi hosomaki! *_*




1 commento:

  1. conosco quel preparato e l'ho trovato buono anche io (che non avevo mai mangiato il sushi) un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina

Ciao! Grazie di essere passato/a di qui.. sarò felice di ricambiare la tua visita.