venerdì 30 dicembre 2011

Orsetto al caffè

Ecco l'ultima sfornata del 2011!
Lo stampo a orsetto della Tescoma è un regalo di natale così dovevo sperimentarlo.. e inutile dire che il lavoro sporco l'ha fatto la mia piccola dolce rossa KitchenAid! *_*   funziona benissimo.. è così brava e pulita..
L'avevo già usata il 27 per fare l'impasto della pizza, ma non sono riuscita a fotografarla perché è finita in una manciata di secondi più o meno... è venuta molto buona.
Veniamo alla torta di oggi.. avevo pochissimo burro e nessuna voglia di andarlo a comprare.. così cerco nel web "torta SENZA burro".. però erano tutte molto tristi.. così ho modificato i parametri di ricerca in "torta con POCO burro" e dopo aver spulciato diversi siti, ho trovato quella giusta! La ricetta si chiama Torta al caffè (ma che sa veramente di caffè!!!)... senza burro e l'ho presa dal blog di MiniCuoca91.

Le dosi sono per una tortiera da 20 cm o per lo stampo ad orso.




Ingredienti :

- 135 gr di farina 00
- 100 gr di zucchero semolato
- 35 gr di burro
- 4 cucchiai di latte
- 1 tazzina di caffè liquido
- 1 cucchiaio di caffè in polvere
- 1 uovo
- 3/4 di bustina di lievito per dolci







- Montare l'uovo con lo zucchero con le fruste elettriche. Aggiungere il burro a crema e continuare a lavorare il composto.

- Aggiungere lentamente la tazzina di caffè liquido e mescolare.

- Aggiungere la farina e il caffè in polvere (non solubile, quello per la moka) ed amalgamare il tutto.

- Unire i cucchiai di latte e infine aggiungere il lievito in polvere. Mescolare fino ad ottenere un comoposto liscio ed omogeneo.

- Infornare in forno ventilato a 180° per 15 minuti... poi abbassare a 150° e cuocere per altri 25 minuti.

- Lasciare raffreddare dentro il forno.

Non l'ho ancora assaggiata ma il profumino che manda è delizioso!!!


... Buon Anno ...


lunedì 26 dicembre 2011

KitchenAid

Oddio ancora non ci credo... un pacco gigante e pesantissimo sotto l'albero di natale... ed è mio!!!!! Chissà cosa nasconde..
E' tantissimo tempo che chiedo come regalo di natale ai miei genitori una macchina da cucire perché mi piacerebbe imparare ad usarla, ma non so per quale motivo non me l'hanno mai presa... così quest'anno finalmente mi sono detta EVVIVA SI SONO DECISI... e invece no... scarto scarto scarto... e i miei occhi iniziato a brillare leggendo le prime lettere sullo scatolone.. K... I... T.... così ho pensato che la reazione più opportuna fosse urlare dalla gioia.... aaaaaaaaahhhhhhhhhhhh.. ebbene si, davanti ai miei occhi avevo un robot da cucina artisan... ROSSO IMPERIALE... tutto per me!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E bravi i miei genitori che me l'hanno regalato come investimento per il futuro.. e direi anche un bel chissenefrega alla macchina da cucire!!!! ^_^
Ieri mi sono limitata a guardarla con ammirazione.. ogni tanto l'accarezzavo...
Oggi invece ho fatto la glassa per montare la casetta di pan di zenzero e la crema al mascarpone da mangiare con il pandoro, è bravissima... ero ipnotizzata...

Eccola in tutto il suo splendore


Chiunque abbia già maturato esperienza con questo gioiellino mi dia consigli di ogni tipo!
Grazie in anticipo


Buon Feste a tutti i visitatori

sabato 24 dicembre 2011

BUON NATALE

Mi scuso per i giorni di assenza dal blog ma la corsa ai regali e impegni vari non mi hanno dato il tempo di mettermi in cucina..

Auguro un felice e sereno Natale a tutti quelli che passeranno di qui!


A presto!!!

martedì 13 dicembre 2011

Omino di pan di zenzero

Quest'anno che mi decido a fare gli omini di pan di zenzero hanno finito la formina taglia biscotti ovunque!!! Così dopo svariate ricerche ho trovato la donnina, ma poverina.. non c'è più.. è stata abilmente modificata e mi sono fatta la mia personalissima formina per l'omino di pan di zenzero.. tiè!
Ho letto svariate ricette in giro per il web e alla fine con una botta di creatività ne ho fuse diverse insieme e questa è la mia versione :


Ingredienti per il pan di zenzero :

- 350 gr di farina 00
- 150 gr di burro
- 100 gr di zucchero semolato
- 60 gr di zucchero di canna
- 1 uovo
- 2 cucchiaini di cannella
- 2 cucchiaini di zenzero
- 1/4 di cucchiaino di noce moscata
- 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano
 in polvere
- 2 cucchiai di miele
- 1 pizzico di sale
- 1 cucchiaino di lievito per dolci




- Setacciare insieme la farina, il lievito per dolci, il pizzico di sale, lo zucchero semolato e lo zucchero di canna.

- Aggiungere le spezie e mescolare bene per distribuire uniformemente il tutto.

- Agigungere l'uovo e il miele e con una forchetta (o cucchiaio) mescolare fino a rendere il composto grumoso.

- Unire il burro tagliato a pezzetti e impastare il composto con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (il procedimento è uguale a quello per la pasta frolla).
Avvolgere nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigo per almeno 2 ore.

- Una volta tolto dal frigo stendere l'impasto con l'aiuto di un mattarello fino ad uno spessore di 4 mm circa.
Consiglio di lasciare in frigorifero la parte di impasto che non si usa nell'immediato perché tende ad ammorbidirsi rapidamente e c'è il rischio che una volta in forno non tenga la forma che gli è stata data.

- Distribuire i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno.

- Cuocere in forno ventilato precedentemente riscaldato a 180° per 12 - 15 minuti circa.
Per essere certi della cottura devono risultare ben dorati in superficie.
(se fate anche dei biscottini la cottura è di circa 9 minuti)

Con le dosi indicate ho ottenuto 10 omini e 70 biscottini.
Ho fatto poi dei sacchettini con un omino e 7 biscottini da regalare agli amici




Partecipo al contest di Zucchero e farina






e siccome non c'è due senza tre anche al giveaway di Arabafelice in cucina!



avrei voluto partecipare con qualcos'altro, ma il tempo a disposizione è poco,
così uso il mio omino per partecipare anche al contest di spirEat




e un anno dopo partecipo al contest di Lucia - tra cucina e pc


giovedì 8 dicembre 2011

Scorzette candite ricoperte di cioccolato

Buooooooooooone le scorzette candite ricoperte di cioccolato!!!
Le adoro, ma nei negozi sono sempre troppo costose per togliermi lo sfizio.. così quando arriva l'inverno e arrivano le arance buone, mi metto subito a farle.. e tutte le volte capisco il loro costo.. ci vuole tempo e pazienza, ma ne vale davvero la pena!
Quest'anno le ho fatte sia d'arancia che di limone perché scegliere era troppo difficile...






Ingredienti :

- scorza di limone
- scorza di arancia
- zucchero semolato
- acqua
- cioccolato fondente









Il metodo classico è abbastanza lungo e prevede che le scorze vengano messe 3 giorni nell'acqua fredda, cambiando l'acqua più volte al giorno.

Io solitamente applico il metodo rapido :

- Tagliare la buccia dell'arancia a striscioline, metterle in un tegame ricoperte d'acqua e fare bollire per qualche minuto. Scolarle e ripetere questa operazione altre 2 o 3 volte. Lo scopo è togliere l'amaro dalla scorza.

- Pesare le scorze dopo averle scolate e metterle in un tegame con il peso equivalente di zucchero e acqua, che andranno a formare lo sciroppo per candire.

grammi scorze = grammi zucchero semolato = grammi acqua

- Far cuocere fino a completa riduzione dello sciroppo mescolando frequentemente, stando attenti a non far bruciare lo zucchero.

- Prendere, con l'aiuto di una pinza, le scorzette e metterle ad asciugare su carta da forno. Per ricoprirle con il cioccolato aspettare che siano completamente asciutte.

- Sciogliere il cioccolato a bagno maria e successivamente immergervi le scorzette.. interamente o lasciando fuori una puntina per afferrarle o per distinguere le arance dai limoni (come ho fatto io).

- Adagiarle su carta da forno e aspettare che il cioccolato si solidifichi completamente prima di staccarle e divorarle.

Se messe in un barattolo di vetro si conservano diversi mesi... se invece si conta di mangiarle in breve tempo (cosa molto probabile) vanno bene sia le scatole di latta che i contenitori in plastica per alimenti.

domenica 4 dicembre 2011

Salame di cioccolato

E' da tantissimo tempo che vedo questo salame di cioccolato girando nel web e mi ha sempre incuriosita per la sua grande somiglianza con il vero salame.. così mi sono decisa e ho provato a farlo.. viene davvero uguale!!!


Ingredienti :

50 gr di cacao amaro
50 gr di cioccolato fondente
100 gr di biscotti secchi
100 gr di amaretti
100 gr di zucchero
100 gr di burro
50 gr di mandorle tritate
50 gr di pinoli
1 uovo
1 bicchierino di marsala



- Montare a crema il burro con lo zucchero semolato e l'uovo usando le fruste elettriche.

- Aggiungere il cacao amaro e rimescolare il tutto.

- Unire i biscotti e gli amaretti sbriciolati. Aggiungere anche le mandorle tritate, i pinoli, il bicchierino di marsala e il cioccolato fondente fatto precedentemente sciogliere a bagnomaria.

- Lavorare il composto fino a renderlo omogeneo. Con le mani dargli la forma del salame.

- Avvolgerlo nella carta d'alluminio e lasciarlo riposare in frigorifero per almeno 2 ore per farlo diventare solido.

- Una volta tolto dal frigo "impanarlo" nello zucchero a velo (per rendere l'effetto della muffa che ricopre il salame vero) e tagliarlo a fette spesse 1 cm.

Con queste dosi è venuto un salame lungo 25 cm con un diametro di 5 cm... bello grosso direi! Ci mangiano più o meno 8 persone se si considerano 3 fette a testa.

sabato 3 dicembre 2011

Ciambella marmorizzata

Ecco la classica ciambella marmorizzata.. non ho potuto fotografare la fetta perché non è rimasta a casa e questo vuol dire che purtroppo non l'ho neanche assaggiata! Dall'aspetto sembra ottima e il profumo che sprigionava appena sfornata ne dava conferma..


Ingredienti :

350 gr di farina 00
300 gr di zucchero
200 gr di burro
40 gr di cacao amaro
2 dl di latte
4 uova
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
un pizzico di sale




- Lavorare il burro, lo zucchero semolato, le uova e il pizzico di sale con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema spumosa.

- Aggiungere la farina precedentemente setacciata insieme al lievito in polvere e alla vanillina.

- Rendere via via il composto più fluido aggiungendo il latte, meglio se tiepido.

- Dividere il composto in due parti. Una lasciarla chiara. Nell'altra parte aggiungere il cacao amaro in polvere e continuare a mescolare con le fruste elettriche.

- Imburrare ed infarinare uno stampo a forma di ciambella.

- Versare sul fondo l'impasto chiaro. Versarci sopra l'impasto scuro e passare una forchetta dall'alto al basso facendo un movimento a spirale (questo serve per far mescolare i due impasti).

- Cuocere nel forno caldo ventilato a 180° per 40 - 45 minuti circa.
 Per essere sicuri fare la prova stecchino!

lunedì 28 novembre 2011

Chicche di riso

Adoro la farina di riso! L'ho usata la prima volta per fare i Krumiri con la ricetta di Luca Montersino e oggi l'ho riusata per fare questi biscottini (so che sembrano crostini).. ottimi da mangiare con il the o il caffè.


Ingredienti per 50 chicche :

75 gr di burro
60 gr di zucchero semolato
200 gr di farina di riso
1 uovo
un pizzico di sale
scorza di un limone


cacao amaro in polvere




- Sbattere con le fruste elettriche l'uovo con lo zucchero semolato.

- Aggiungere il burro a pezzetti, la scorza del limone, il pizzico di sale e continuare a mescolare.

- Aggiungere la farina di riso e quando sarà necessario lasciare le fruste, impastare il composto a mano fino ad ottenere un impasto omogeneo.


- Fare dei cilindri di 2 cm di diametro circa e avvolgerli nella pellicola trasparente.

- Metterli in frigorifero per 30 minuti.




- Preparare nel frattempo sul piano di lavoro un mix di zucchero semolato e cacao in polvere sul quale andranno passati i cilindri una volta tirati fuori dal frigo.

- Dopo aver passato i cilindri nel cacao e nello zucchero, tagliarli in dischetti dello spessore di 1 cm circa e posizionarli sulla teglia ricoperta di carta da forno.

- Cuocere nel forno ventilato a 180° per 12 minuti. Una volta sfornati i biscottini sembreranno ancora troppo morbidi, ma sono cotti! Induriranno durante il raffreddamento, rimanendo comunque friabili.

sabato 26 novembre 2011

Cena calabrese

Sono stata qualche giorno a Pisa e ieri sera ero con i miei amici a mangiare da altri amici calabresi che ci hanno preparato una cena meravigliosa fatta con i prodotti fatti dalla loro famiglia in Calabria.. tutto squisito anche se decisamente troppo piccante per noi che non ci siamo abituati!!!
Metto qualche foto e mi sarebbe piaciuto scrivere i nomi delle pietanze ma proprio non me li ricordo, direi che comunque hanno utilizzato principalmente la 'Nduja.. poi c'era il salame piccante, frittate, melanzane, peperoncini, crostini, spaghetti, dolcetti con il miele e tante altre buonissime cose.

'Nduja






lunedì 21 novembre 2011

My 7 links

Da qualche giorno vedo nei blog che seguo il gioco/staffetta "my 7 links" e con sorpresa mi è stato passato da Lucia del blog Tra cucina e pc che ringrazio perché è sempre carina e gentile. Bisogna trovare 7 post del proprio blog (per me sarà abbastanza facile visto che ad oggi ne ho solo 29) da associare a 7 definizioni :

- il post il cui successo mi ha sorpresa
- il post più bello
- il post più popolare
- il post che non ha avuto il successo che meritava
- il post più controverso
- il post più utile
- il post del quale vado più fiera

1) il post il cui successo mi ha sorpresa : Macarons


A parte il primo tentativo sono rimasta sorpresa nel vedere finalmente finiti e riusciti questi dolcetti fragilissimi che mi sono costati studio e dedizione per farli venire e al meglio.. anche se finché non assaggio quelli di Ladurée non posso dire quanto siano venuti bene, ma con tutta la fatica che ci ho messo nel farli e visto che la famiglia se li è divorati sono più che soddisfatta!!!

------------------------------------------------------------------------

2) il post più bello : Quadrotti alle noci


il più bello per me perché ho preparato questo dolce per una carissima amica con cui vivevo all'università che per motivi di lavoro e di cuore si è trasferita a Milano e sento la sua mancanza, così appena è tornata qualche giorno quì a Spezia le ho preparato il dolce che a volte facevo che le piace un sacco.. l'altro motivo per cui sono affezionata a questa ricetta è perché me l'aveva data qualche anno una mia compagna di corso all'università con la quale ho fatto il mio primo tirocinio in ospedale e siamo ancora ottime amiche!

----------------------------------------------------------------------

3) il post più popolare : Cuori di fragola


ecco il post che ha ricevuto più commenti e più visite!

------------------------------------------------------------------------------------------

4) il post che non ha avuto il successo che meritava : Dolcetti alle mandorle


non hanno avuto neanche un piccolo commento.. sono dolcetti tradizionali che chiunque ha mangiato.. la ricetta è semplicissima e vengono davvero molto simili a quelli delle pasticcerie.. come mai non sono piaciuti a nessuno???

----------------------------------------------------------------------

5) il post più controverso : Biscotti alla panna acida


adoro la panna acida e devo ammettere che la uso solo per fare il pollo al curry, ma un giorno non avendo il pollo dovevo usarla perché vicina alla scadenza così ho fatto questi biscotti, anche se prima di assaggiarli ero davvero dubbiosa sul risultato finale perché non riuscivo ad unire mentalmente "biscotto + panna acida", invece successivamente ho cercato nel web e ho scoperto un mondo di ricette in cui poterla usare!

--------------------------------------------------------------------

6) il post più utile : Pirottini di cioccolato con mousse


questo post è il frutto di ricerche e applicazione per fare i pirottini di cioccolato e spero che aver scritto quanto appreso sul web possa servire a qualcuno per farli, visto che è divertente e il risultato è ottimo!

------------------------------------------------------------

7) il post del quale vado più fiera : Apple Pie


questa torta mi ha resa orgogliosa perché solitamente in tutto quello che faccio trovo sempre qualcosa che non và e mille aspetti da migliorare, ma di fronte a questa meraviglia non ho avuto niente da dire.. l'ho mangiata e l'ho trovata perfetta.. ne avrei mangiate mille altre fette e presto la rifarò. Il merito però non è tutto mio.. devo ringraziare anche Luca Montersino (ovviamente la ricetta è sua), che è senza ombra di dubbio il mio guru!

---------------------------------

Adesso devo passare il testimone a 7 persone.. ecco chi ho scelto :

Sarachan di Bloggoloso
Verdiana di Food and smile
Vale di Vaniglia, Zenzero e Cannella
Imma di Dolci a gogo
Laura di Pane e olio
Alice di La cucina di Esme
Tiziana di Bimbi a tavola

spero vi faccia piacere.. io mi sono divertita!


Torta noci e cioccolato

La settimana scorsa mio padre mi manda un sms : "mi fai una torta con le noci?" ... gli ho subito bocciato l'idea perchè la vicina di casa aveva appena portato una buonissima crostata di mele e marmellata per ringraziarmi, visto che le ero andata a risintonizzare tutti i canali del digitale terreste in tutte le tv di casa sua! ^_^
Durante la settimana sono stata a Pisa e così ho rimandato tutto a domenica. Ho frugato nel web e ho deciso di fare la Torta di cioccolato e noci di Giallo Zafferano che secondo me è golosissima!!! Dico secondo me, perchè mentre sto scrivendo il post la torta sta cuocendo in forno.. speriamo venga bene.. per fortuna mi ha salvano la vicina (un'altra.. non quella del digitale terrestre) che aveva il Cointreau, dato che non so per quale motivo l'avevo escluso dalla lettura degli ingredienti necessari!


Ingredienti per una tortiera da 23 cm :
120 gr di zucchero semolato
170 gr di cioccolato fondente
scorza grattugiata di 1 arancia
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
100 gr di noci tritate
2 cucchiai di Cointreau
40 gr di farina 00
60 gr di maizena
125 gr di burro
3 uova

Ingredienti per la glassa di copertura :
250 gr di cioccolato fondente
125 ml di panna da cucina


- Sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria insieme alla scorza grattugiata dell'arancia e al Cointreau mescolando bene senza formare grumi.

- Togliere dal fuoco e unire il burro a pezzetti amalgamando il tutto.

- Sbattere con le fruste elettriche le uova con lo zucchero semolato e la bustina di vanillina fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

- Aggiungere, mescolando delicatamente, la farina, la maizena e il lievito per dolci precedentemente setacciati.

- Aggiungere, sempre mescolando, la crema di cioccolato e burro e unire anche le noci precedentemente tritate.

- Infornare nel forno ventilato a 180° per 40 minuti... fare la prova dello stecchino.... sfornare!


Mentre la torta raffredda preparare la glassa :

- Scaldare la panna in un pentolino fino a sfiorare il bollore, poi togliere dal fuoco e unire il cioccolato fondente precedentemente tagliato finemente per agevolare lo scioglimento.

- Mescolare ogni tanto fino a completo raffreddamento.

- Versare la glassa sul centro della torta e distribuire uniformemente con l'aiuto di una spatola in gomma creando un effetto increspato.


Per mangiare la torta aspettare che la glassa diventi dura..... 

.... ora che l'ho assaggiata.... assicuro che è una goduria!!!!!!!!

venerdì 18 novembre 2011

giovedì 17 novembre 2011

Crepes salate

Sono a Pisa.. cena a casa con gli amici, che poi sono anche le persone con cui vivo, facciamo le crepes salate!!! Due tipi : una speck, mascarpone e radicchio rosso.... l'altra prosciutto cotto, fontina e patate.

Ingredienti per 8 crepes :
- 250 gr di farina 00
- 500 ml di latte freddo
- 3 uova
- sale


- speck
- mascarpone
- radicchio rosso




tipo 1 :  una volta cotta la crepes, spalmare con un cucchiaio il mascarpone, stendere qualche fetta di speck, distribuire un pò di radicchio precedentemente appassito in padella.. chiudere e mangiare!!

tipo 2 :  tagliare a rondelle sottili le patate e cuocerle in padella con un filo d'olio e un rametto di rosmarino. Distribuire sulle crepes il prosciutto cotto, le fettine di fontina e le patate cotte.. chiudere e mangiare!!




- prosciutto cotto
- fontina
- patate

domenica 13 novembre 2011

Giveaway di "Sapori e Dolce Vita"

Girando tra i blog che seguo, precisamente in Ale's Kitchen ho notato il post in cui parlava del primo giveaway del blog Sapori e dolce vita.. così sono andata a farle visita e mi sono immediatamente unita ai suoi sostenitori perchè ho trovato tante idee originali e bellissime, oltre che buonissime immagino.

Colgo l'occasione per farle tanti auguri per il primo compleanno del suo blog!

ecco il banner per il giveaway :


sabato 12 novembre 2011

Pdz - Pasta di zucchero.... e Holly!

Con il mmf ho già fatto diversi esperimenti, ma non essendo così semplice trovare i marsh mallow bianchi mi sono decisa a sperimentare la pasta di zucchero!
Le dosi e il procedimento le ho prese qui dal blog Bloggoloso di Sarachan.


Ingredienti per dose 1 :
- 12 gr di acqua
- 1 foglio di gelatina
- 1 cucchiaio di glucosio
- 180 gr di zucchero a velo

- amido di mais per lavorare



Ho scelto questi colori perchè come primo esperimento con la pdz ho voluto fare Babbo Natale! Seguiranno altri soggetti anche se non ho ancora deciso che farne.. potrebbero finire ognuno su una cupcake natalizia o tutti insieme sopra un panettone decorato.. devo ancora decidere!!!


Ecco il mio primo babbino con pdz!!!
Anche se è pieno di imperfezioni gli è venuta una faccetta proprio simpatica..

Le parti che lo compongono sono:

rosso - corpo e cappello

rosa - testa e naso

bianco - barba, baffi e pellicciotto


..provate! E' davvero divertente pasticciare con la pdz.. sembra di giocare con il pongo!




Passiamo oltre.. non c'entra niente con la pasta di zucchero o altre ricette.
Vi ricordate che qualche settimana fa avevo trovato Carmine il canarino tutto giallo scappato di casa? non gli è successo niente, ma casualmente nella solita strada qualche giorno fa mio fratello ha trovato nel cassonetto della spazzatura una cagnolina tutta bianca che avrà avuto al massimo 6 mesi con un musetto dolcissimo!
Ora inizierei con una sequela di insulti verso chi abbandona gli animali, ecc ecc... ma il veterinario ha detto che molto probabilmente sono cucciolate di cani randagi che stanno con gli zingari, che poi loro seminano abbandonandoli per strada.
L'abbiamo portata in una specie di canile dove fa volontariato una amica di mio fratello e lì l'hanno visitata (hanno detto che sta benissimo), le hanno fatto i vaccini, controllato pulci & co. e messo il microchip.
Il nostro cane Dick è morto già da qualche anno e da tempo pensavamo di prenderne un altro, poi con i mille impegni si continuava a rimandare il discorso...  e proprio in questo periodo che le cose famigliari, dal punto di vista degli impegni, si sono stabilizzate... ci ha pensato il destino a farci incontrare Holly (così l'abbiamo chiamata).. non è dolcissima?

La foto è post toelettatura!


sabato 5 novembre 2011

Castagnaccio

5 giorni di assenza non sono poi tanti però di cose ne sono successe!
Prima di tutto i disastri per il maltempo in Liguria, prima nelle 5 terre e nei dintorni spezzini e ieri il disastro di Genova, hanno sconvolto le persone e qui dalle mie parti si vive con l'angoscia sperando che la pioggia non causi nuovi disastri e sinceramente la preoccupazione, per la mia città per la quale c'è stato di allerta, e la tristezza, nel vedere la disperazione della gente che ha perso tutto, sono subentrate e non mi andava di fare niente di particolare.
Il 3 novembre sono stata impegnata insieme alla mia famiglia nell'inaugurazione del negozio rinnovato di mia mamma e sono arrivate le parenti fiorentine che insieme a mia nonna hanno monopolizzato la cucina giocando a carte e io per cucinare ho bisogno di silenzio e tranquillità --> IMPOSSIBILE!
Avevo tantissima voglia di mangiare le castagne perché solitamente ogni anno vado a raccoglierle ma quest'anno, oltre agli impegni, per il tempo che ha fatto non ce n'erano o erano piccolissime.. così ho comprato la farina di castagne, i pinoli, l'uvetta, poi ho strappato un pò di rosmarino dal terrazzo e ho acceso il forno....


Ingredienti:
250 gr di farina di castagne
325 ml di acqua
80 gr di pinoli
80 gr di uvetta
olio extravergine di oliva
un pizzico di sale
rosmarino

- Mettere l'uvetta in ammollo nell'acqua tiepida per farla rinvenire.

- Setacciare la farina di castagne in una ciotola capiente, aggiungere un pizzico di sale e l'acqua lentamente mescolando il tutto con le fruste elettriche fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea.

- Strizzare bene l'uvetta e unirla all'impasto insieme ai pinoli (ricordarsi di tenere da parte una manciata di entrambi perché serviranno per la superficie prima di infornare) e mescolare bene.

- Ungere la teglia (per sceglierne la dimensione, che sia tonda o rettangolare o quadrata, tenere di conto che una volta versato, l'impasto deve essere alto circa 1 cm) con 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva e versare l'impasto.. distribuire e livellare bene il composto.

- Cospargere con l'uvetta e i pinoli precedentemente tenuti da parte. Aggiungere se piace qualche fogliolina di rosmarino.

- Ungere la superficie con 2 cucchiai di olio facendolo scendere a filo.

- Infornare nel forno caldo a 200° per 30 minuti circa.


Un pensiero ancora a tutte le persone che hanno subito danni di ogni genere e a coloro che hanno perso parenti o amici per l'alluvione di questi giorni.


domenica 30 ottobre 2011

Quadrotti alle noci

Cioccolato.. cioccolato e ancora cioccolato!!! Ecco perché mi piace l'inverno.. questo dolce non l'ho neanche mangiato perché l'ho preparato per un'amica che è tornata due giorni da Milano e riparte subito, così mi sono accontentata di sentire il profumino che esce dal forno mentre cuoce...



Ingredienti :
60 gr di farina 00
150 gr di burro
250 gr  di zucchero
2 uova
50 gr di cacao amaro
60 gr di cioccolato fondente
80 gr di gherigli di noce
un cucchiaino di lievito per dolci
un pizzico di sale


teglia tonda diam. 26 cm
teglia quadrata 22 x 22 cm




- Tagliare a pezzetti 120 gr di burro (lasciarne da parte 30 gr) e farlo fondere a biagnomaria con un pizzico di sale. Togliere poi dal fuoco e incorporare il cacao amaro in polvere passandolo al setaccio. Mescolare bene e mettere da parte.

- Montare con le fruste elettriche le uova con lo zucchero semolato.

- Aggiungere la farina e il lievito setacciati ed amalgamare il tutto.

- Incorporare il burro al cacao e successivamente le noci tritate grossolanamente. Mescolare bene fino ad ottenere un impasto omogenero.

- Imburrare ed infarinare lo stampo scelto e rovesciarvi il composto.

- Cuocere in forno ventilato a 180° per 35 - 40 minuti (verificare con uno stecchino).

- Mentre il dolce è in forno preparare la glassa : spezzettare il cioccolato fondente e metterlo insieme al burro rimasto (30 gr) a sciogliere a bagnomaria. Mescolare bene.

- Una volta sfornato il dolce lasciarlo intiepidire. Coprire con la glassa al cioccolato e quando si sarà raffreddato completamente e la glassa si sarà indurita, tagliare il dolce a quadrotti.

mercoledì 26 ottobre 2011

Chocolate chef's hat

Premetto che adoro l' IKEA, ma secondo me ha un grande difetto (assolutamente sensato dal loro punto di vista) : le cose ikea si adattano solo ad altre cose ikea.. ad esempio se hai un divano letto, non troverai MAI un materasso che ci vada bene.. perchè?... perchè devi andare all'ikea e comprare il suo... e così per altre cose (non per tutto ovviamente).
Questo per arrivare ai pirottini : si possono adattare tranquillamente alle teglie per muffin però se si guardano bene sono stretti e lunghi e a me questa cosa non andava giù.. poi ho scoperto sul sito dell'ikea che esiste la teglia perfetta per quei pirottini!!! Neanche a dirlo è diventata mia, così mi sono messa l'anima in pace e l'ho usata stasera per la prima volta.. sfornando dei cioccolatosissimi... muffin??... no non posso proprio definirli tali e siccome ci assomigliano ho deciso che saranno i cappelli dello chef.


Ingredienti per 12 cappelli :
160 gr farina 00
125 gr zucchero semolato
125 ml latte
60 gr burro
1 uovo
6 gr lievito per dolci
30 gr cacao amaro
50 gr cioccolato fondente
1 cucchiaino di miele
pizzico di sale



Tralasciando il mio sproloquio sull'Ikea, la ricetta và benissimo per i muffin e per i pirottini comuni fatti per le teglie comuni!

- Sbattere con le fruste elettriche il burro con lo zucchero semolato.

- Aggiungere un cucchiaino di miele e l'uovo continuando a sbattere con le fruste.

- Aggiungere il cioccolato fondente precedentemente sciolto a bagnomaria.

- Setacciare la farina e il lievito ed incorporare al composto alternando il latte.

- Unire il pizzico di sale e il cacao amaro (setacciarlo se necessario).

- Amalgamare bene e versare nei pirottini.

- Cuocere in forno ventilato a 170° per 20 minuti circa.. fare sempre la prova dello stuzzicadenti così non si sbaglia!


Se passate dall' IKEA, ecco gli strumenti necessari :



Partecipo al contest de La dolce vita

sabato 22 ottobre 2011

Apple Pie

Ecco finalmente la mia Apple Pie! Se leggete il post Esame in vista! scoprirete che triste fine ha fatto la torta precedente.. che tristezza...
Questa versione è di Luca Montersino e pubblico gli ingredienti perchè su youtube è disponibile la videoricetta (parte 1 - parte 2 - parte 3). Per quanto riguarda l'impasto io ho fatto i 2/3 delle dosi e ne avanza comunque un pochino usando una tortiera da 22 cm, invece per il ripieno le dosi  sono intere e quasi quasi di mele ne servirebbero di più.


Ingredienti per l'impasto :
- 33 gr uova intere
- 366 gr farina 00
- 6 gr di sale
- 135 gr burro
- 65 gr acqua
- 65 gr zucchero semolato

Per il ripieno :
- 1 kg di mele
- 100 gr zucchero
- 25 gr amido di mais
- succo di un limone
- cannella




Per l'impasto :
- montare con le fruste elettriche il burro con lo zucchero semolato e il sale.
- aggiungere l'acqua e continuare a mescolare.
- incorporare le uova e amalgamare bene.
- aggiungere la farina e impastare a mano (se come me non avete la planetaria) fino ad ottenere una palla omogenea. Mettere a riposare 15 minuti circa nel frigorifero.

Per il ripieno:
- sbucciare le mele e tagliarle a pezzetti o fette sottili
- aggiungere il succo di limone, lo zucchero semolato e la cannella (a piacere ma senza esagerare) e mescolare bene (vi servirà una ciotola molto capiente)
- aggiungere infine l'amido di mais setacciato e mescolare nuovamente.

Assemblaggio:
- togliere l'impasto dal frigo e prenderne 2/3
- stendere l'impasto con il mattarello il più sottile possibile. Adagiare sulla teglia e bucherellare il fondo.
- versare le mele con tutto il liquido che avranno formato
- stendere anche il restante impasto il necessario per andare a coprire la torta
- adagiare sulle mele e a scelta forare o fare dei taglietti sulla pasta
- arrotolare il bordo per sigillare

Infornare a 180°C per 40 - 45 minuti (circa un quarto d'ora in più del previsto ma è necessario). Aspettare che la torta sia completamente fredda per sformarla, altrimenti si  romperà tutta.

Non mi sono dilungata molto a descrivere il procedimento perchè il video è chiarissimo e permette di vedere bene tutti i passaggi.. poi si sa che Luca Montersino incanta nello spiegare le sue ricette.

E' la prima volta che la faccio e che la mangio e vi assicuro che una volta provata non se ne può più fare a meno!!! Ecco la foto dell'interno :



giovedì 20 ottobre 2011

Bavette speck, porri e panna acida

Sono a Pisa e non ho molto tempo per far da mangiare ma questo condimento è davvero velocissimo da preparare.. basta il tempo di cottura della pasta!




Ingredienti per 2 persone:
- 200 gr bavette
- 1 porro
- 70 gr di speck
- 150 ml panna acida







- Tagliare lo speck a pezzetti e mettere in padella con un filo d'olio.

- Quando il grasso dello speck inizia a sciogliersi aggiungere il porro tagliato a rondelle e coprire con un coperchio.

- Dopo qualche minuto aggiungere la panna acida, farla sciogliere bene.. aggiungere un pizzico di sale e amalgamare il tutto.

- Scolare la pasta e condirla nella padella.




Lui è CARMINE.. un canarino tutto giallo.

L'abbiamo trovato ieri sul marciapiede tutto spaventato e ce lo siamo portato a casa!
Chissà da dove è volato via.

lunedì 17 ottobre 2011

Esame in vista!

Causa esame universitario (con trasferta a Pisa) e due lauree a cui assistere, purtroppo non potrò pasticciare in cucina fino a sabato!

Ho messo Nonna Papera con la sua torta perchè probabilmente questo weekend penso proprio che farò la APPLE PIE.
A dir la verità l'ho fatta per la prima volta la settimana scorsa.. era bella e profumatissima.. tirata fuori dal forno non ero sicura che fosse cotta al punto giusto e nel rimetterla qualche minuto a cuocere mi è scivolata, non so ancora come, ribaltandosi e spappolandosi dentro il forno... se ci ripenso mi viene male..
Siccome "chi la dura la vince" è d'obbligo riprovarci... speriamo bene... a presto!

domenica 16 ottobre 2011

Cuori di fragola

Mi sono segnata questa ricetta su un foglietto non mi ricordo neanche quando.. non so se l'ho presa da un sito, da un forum, da un blog.. perchè non facendone parte non ci ho prestato molta attenzione.
La ricetta prevedeva l'uso di arance rosse ma ho voluto cambiarla sostituendo le fragole.




Ingredienti :

125 gr di fragole
150 gr di zucchero semolato
45 gr di maizena
acqua


6 pirottini a cuore - Silikomart








- Frullare le fragole con il mixer ad immersione possibilmente in un contenitore graduato.

- Aggiungere la maizena e lo zucchero semolato..  frullare con il mixer ad immersione fino ad amalgamare bene il tutto.

- Aggiungere al composto l'acqua fino ad arrivare a 500ml

- Travasare il tutto in un pentolino e far bollire per 3 minuti circa.

- Versare il composto addensato nei pirottini di silicone (o in qualsiasi altro stampo) e lasciare raffreddare a temperatura ambiente.

- Una volta raffreddati trasferirli in frigorifero.


Con questa ricetta partecipo al contest di Cucina di barbara


The Cake Show a Bologna


In questo post non metterò una ricetta! Ci tenevo a scrivere qualche riga per esprimere tutta la mia delusione dopo essere andata a questo evento tanto publicizzato!


Più che per me, che alla fine ho passato una giornata diversa e ho fatto un giro a Bologna, sono dispiaciuta per tutte quelle persone che hanno fatto centinaia di km per andare a vedere questo attesissimo "The Cake Show"... show?... in uno show si dovrebbe vedere qualcosa.. invece NIENTE..
Personalmente ho scoperto questo evento solo da qualche giorno, ma le persone che hanno partecipato ai corsi e ai laboratori hanno fatto richiesta mesi fa (nella pagina facebook di Maison Madeleine potete leggere la delusione generale) e oggi si sono ritrovati senza attrezzi, corsi iniziati in ritardo,  ecc ecc..
Lo "show" consisteva in circa 7 gazebi microscopici, sguarniti, in cui facevano delle dimostrazioni (se così si possono chiamare) in cui non si riusciva a vedere niente perchè non c'era lo spazio vitale per farlo!!! C'erano esposte pochissime torte (di cui metterò le foto), molto carine.. però in giro per la rete, nei vari blog, fatte da persone non professioniste, ce ne sono di spettacolari!!
Oltre agli "stand" poi c'era l'entrata a Palazzo Isolani che consisteva in una coda di 1 ora (ma ho letto su facebook che per gli sventurati del pomeriggio è stata di 2 - 3 ore) che portava ad una stanza in cui c'era il "Maison Madeleine shop" anche se tanta era la calca che non solo non si riusciva a comprare niente, ma non si riusciva neanche ad avvicinarsi al bancone!!!

----------------------------------   D E L U S I O N E    T O T A L E   -----------------------------------------

Vabbè, la giornata è passata, ho fatto un giro a Bologna e le aspettative non erano molte, quindi poco male, ma c'era gente venuta dalla Puglia (!!!) che si è trovata davanti la situazione sopra descritta!

Ecco le foto di TUTTE (e ribadisco tutte) le torte che erano visibili oggi pomeriggio:



Domani (oggi ormai) sarà diverso? Ci credo poco...

mercoledì 12 ottobre 2011

Cookies


Ingredienti :
210 gr farina 00
70 gr zucchero semolato
80 gr zucchero di canna
110 gr burro
1 uovo
1 bustina vanillina
2 cucchiaini lievito per dolci
1/2 cucchiaino bicarbonato
130 gr gocce di cioccolato





- Montare con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero semolato e di canna.

- Aggiungere l'uovo e la bustina di vanillina e mescolare fino a rendere il composto omogeneo.

- Aggiungere la farina, il lievito e il bicarbonato e amalgamare bene aiutandosi con una forchetta o un cucchiaio (bisogna abbandonare le fruste) fino ad ottenere un impasto uniforme.

- Aggiungere le gocce di cioccolato e impastare velocemente per distribuirle.

- Prendere con le mani un quantitativo di impasto equivalente più o meno ad una noce e formare una pallina.. adagiarla su una teglia ricoperta di carta da forno e schiacciarla leggermente premendo con la mano.

- Tra una pallina e l'altra lasciare un pò di spazio (almeno 5 cm) perchè in forno i cookies si allargheranno moltissimo.. in questo modo si evita che si appiccichino tra loro.

- Cuocere nel forno caldo ventilato a 190° per 15 - 20 minuti (dipende molto dal forno.. come al solito fino a doratura)

- Una volta sfornati risulteranno mollicci (come tutti i biscotti) quindi per far si che raggiungano la giusta consistenza è necessario lasciarli raffreddare completamente.. anche se sarà davvero difficile non addentarli quando sono tiepidi e il cioccolato è ancora un pò sciolto!!


Partecipo alla raccolta de La tana del coniglio